Associazione Casa della Resistenza

Parco della Memoria e della Pace

 

La Casa della Resistenza e la storia del '900

La Casa della Resistenza trae le sue origini quando, il 20 giugno 1944, quarantatré partigiani, arrestati nei giorni precedenti durante le operazioni di rastrellamento in Val Grande, vengono fucilati a Fondotoce, proprio nel luogo dove ora sorge il “Parco della Memoria e della Pace”.

Da qui in un territorio - il Verbano Cusio Ossola e le aree limitrofe - ricco di storia, negli anni Novanta viene edificata la Casa della Resistenza qualificandosi come un vero e proprio centro storico multimediale aperto e dinamico, polivalente e in continuo aggiornamento, in grado di offrire servizi e attività diverse (dall'accoglienza dei visitatori alle numerose proposte didattico-culturali).

Nell'ambito della storia contemporanea, l'Associazione è impegnata in attività di ricerca e divulgazione per trasmettere, in particolare alle giovani generazioni, la memoria collettiva legata alla lotta di Liberazione e ai suoi valori e, più in generale, alle problematiche storiografiche relative al Novecento, valorizzando il proprio patrimonio documentario e monumentale.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per offrirti una migliore esperienza, questo sito utilizza cookie. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo INFO PRIVACY OK, accetto