Associazione Casa della Resistenza

Parco della Memoria e della Pace

 

Venerdì 7 e sabato 8 ottobre la Casa della Resistenza di Verbania Fondotoce ospiterà un’importante occasione di approfondimento, aperta a tutti gli interessati, dedicata alla storia dell’emigrazione antifascista in Svizzera: una vicenda ancorain gran parte da scrivere e che verrà affrontata con storici ed esperti italiani e svizzeri.

L’evento prenderà avvio venerdì 7, alle ore 21.00, con la proiezione del film Die unterbrochene Spur (La traccia interrotta, 1982) del regista svizzero Mathias Knauer, documentario in cui, tra interviste a testimoni, atti giudiziari, ricordi e memorie personali, si inseguono le tracce e le storie di perseguitati e profughi antifascisti in Svizzera, con particolare riferimento agli esuli italiani e alla solidarietà popolare verso partigiani e rifugiati.

Sabato 8, a partire dalle ore 9.00, l’evento proseguirà con una conferenza in cui studiosi e ricercatori italiani ed elvetici affronteranno diversi temi legati all’emigrazione antifascista nella vicina Confederazione e al fenomeno dei profughi che fuggendo dal fascismo e dalla guerra vi trovarono rifugio, facendo dialogare storiografia, memorialistica e documentazione d’archivio.

Quella dei fuoriusciti e dei profughi italiani in Svizzera è una storia che ha coinvolto direttamente anche la provincia delVerbano-Cusio-Ossola, dove la prossimità con il confine elvetico non solo ha marcato indelebilmente il locale movimento di Resistenza, ma ha garantito un rifugio a migliaia di semplici cittadini in fuga dai rastrellamenti e dall’occupazione militare (dalla sola val d’Ossola, dopo la caduta della repubblica partigiana, furono circa 35.000 le persone accolte oltreconfine).

Nelle due giornate si ricostruiranno così le molteplici vicende, individuali e collettive, di rifugiati ed esuli in una Svizzera che è stata terra d’asilo e di solidarietà popolare, ma spesso anche di respingimenti, chiusure, espulsioni e diffidenze, da cui, tuttavia, migliaia di persone tentarono di dare il proprio contributo alla liberazione dell’Europa dal nazifascismo. Non mancheranno spunti di riflessione attorno alla più ampia questione delle migrazioni nel mondo contemporaneo, in un permanente confronto tra storia e attualità. Prenderanno parte al convegno il regista Mathias Knauer con la criticacinematografica Catherine Silberschmitd, nonché l’ex vicepresidente del Parlamento europeo Luisa Morgantini; interverrà inoltre la professoressa Sonia Castro, docente di didattica della storia alla SUPSI (Scuola universitaria pro- fessionale della Svizzera italiana) e il ricercatore Raphael Rues. Modererà Andrea Pozzetta (Centro di documentazione della Casa della Resistenza).

 

 

Programma

Venerdì 7 ottobre 2022, ore 21.00

Proiezione del film Die unterbrochene Spur (La traccia interrotta, 1982), con il regista Mathias Knauer

Sabato 8 ottobre 2022, ore 9.00

Saluti istituzionali
Il fuoriuscitismo antifascista in Svizzera: un inquadramento storico, Sonia Castro
Il trattamento dei fuoriusciti nel periodo 1943-1945: due casi di studio, Raphael Rues La traccia interrotta, Mathias Knauer, Catherine Silberschmitd
Profughi, migranti e rifugiati tra storia e attualità, Luisa Morgantini
Modera: Andrea Pozzetta

Data inaugurazione: 
Giovedì, Settembre 29, 2022 - 10:45
Per offrirti una migliore esperienza, questo sito utilizza cookie. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo INFO PRIVACY OK, accetto